Canoni concordati: cedolare secca al 10%

affitto.... salviamo la locazione

Confermata, nella Legge di bilancio 2018, la riduzione della cedolare secca al 10% sui canoni di locazione ad uso abitativo concordati. Ci si augura che ci sia ancora spazio per estendere la cedolare secca alle locazioni ad uso diverso dall’abitazione, come richiesto da Appc e dalle organizzazioni del comparto immobiliare.

Cedolare secca per i redditi da locazione…

Affittasi

CEDOLARE SECCA PER I REDDITI DA LOCAZIONE AD USO DIVERSO DALL’ABITAZIONE ….

Eppur qualcosa si muove!

In Italia le tasse deprezzano il valore degli immobili

tasse-2013

Se c’era bisogno di conferme per le troppe tasse sulla casa, al coro delle voci delle Associazioni della proprietà si è aggiunta quella autorevole dell’Ocse, “Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico”, che attesta come l’Italia, negli ultimi anni, abbia perseguito una politica di sempre maggiore imposizione fiscale; e, mentre gli immobili hanno subìto un forte decremento del valore di mercato, si è pensato bene di appesantirne il carico fiscale, facendo così crollare l’investimento immobiliare italiano, ritenuto non più remunerativo: una delle prime conseguenze da rilevare è la fuga di capitali all’estero.

Evento calamitoso Livorno

Alluvione-Livorno-2017

I dirigenti Nazionali e gli associati dell’Appc, Associazione Piccoli Proprietari Case, manifestano il proprio cordoglio per le vittime e la loro vicinanza a tutta la Popolazione Livornese per i fatti calamitosi del 10 settembre

La casa rubata

condominio

Nel terzo millennio, dopo che da decenni la storia ha sanzionato il fallimento delle ideologie collettivistiche, scopriamo (in realtà è una sgradevole e amara conferma) che in Italia vi sono 49 mila alloggi pubblici occupati abusivamente, oltre a moltissimi e non quantificati alloggi di proprietà privata.

Mappatura delle case sfitte: per il riuso abitativo il Viminale si occupi del patrimonio pubblico!

Mappatura-case-sfitte-APPC

Dopo la pausa estiva, nel torpore del rientro, brusco risveglio di molti cittadini italiani, infatti la direttiva inoltrata ai Prefetti, dal capo di gabinetto del Viminale, Mario Morcone, nella quale si chiede di procedere ad una mappatura delle case sfitte per valutarne l’opportunità di un riuso ai fini abitativi, ha messo tutti i proprietari in fibrillazione.