Posts Tagged ‘IMU’

Lotta di APPC contro l’aumento dell’IMU a La Spezia

Imu comune spezia

La Spezia: lotta dell’APPC contro l’aumento IMU, della Giunta Peracchini, sui contratti concordati.

La sede APPC de La Spezia da sempre attenta a tutelare i piccoli proprietari sta lottando contro l’aumento dell’IMU imposto sui contratti concordati .

Comune della Spezia: No dell’APPC al palesato aumento dell’IMU sui canoni concordati!

Sui canoni concordati, la giunta Peracchini sta lavorando per servire al cittadino l’aumento dell’imu al 6 per mille, rispetto all’attuale 4,6: siamo alle solite! Per esigenze di bilancio, o meglio per fare cassa, la Giunta intende aumentare l’IMU su questo canale, e ancora una volta a pagare sarà l’anello più debole del pianeta casa: è quanto l’Appc, Associazione piccoli proprietari case, organizzazione storica della proprietà, tra le più rappresentative, denuncia con preoccupazione.

Fascicolo del fabbricato

Il fascicolo del fabbricato  è tornato al centro del dibattito tra favorevoli e contrari. I vari disegni di legge presentati negli ultimi vent’anni, compreso l’ultimo in ordine di tempo ventilato dall’ex Ministro Delrio in merito alla sicurezza degli edifici, sono stati tutti oggetto di prese di posizione dei rappresentanti del mondo immobiliare, che in larga misura non ritengono il fascicolo del fabbricato una misura utile e adeguata a garantire la sicurezza del patrimonio edilizio residenziale.

Acconto 2018, IMU e TASI

Il prossimo 18 giugno scadrà il termine per il versamento dell’acconto IMU e TASI.

Per entrambi i tributi, l’imposta è dovuta per anni solari proporzionalmente alla quota di possesso e ai mesi dell’anno nei quali si è protratto tale possesso (a tal fine, il mese durante il quale il possesso si è protratto per almeno 15 giorni è computato per intero).

COMODATO D’USO GRATUITO: COSA FARE

Con l’entrata in vigore della Legge di Stabilità 2016 numerosi sono stati i quesiti sorti in merito all’applicazione dell’art. 1, comma 10, che ha previsto la possibilità di fruire della riduzione al 50% della base imponibile ai fini della determinazione di IMU e TASI per le unità immobiliari, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, concesse in comodato d’uso gratuito dal soggetto passivo ai parenti in linea retta entro il primo grado, vale a dire genitori ovvero figli, purchè venga da questi ultimi utilizzata come abitazione principale.

Bene! Il governo Renzi elimina IMU e TASI sulla 1^ casa.

Batti e ribatti, ecco che rispunta l’eliminazione della tassa sulla 1^ casa. Il governo Renzi ha recepito che l’abolizione di IMU – TASI sulla 1^ casa costituisce una iniezione di fiducia che può contribuire, in attesa di cure ricostituenti mirate, a fare ripartire l’edilizia ed il mercato immobiliare.