Locazioni a scalare

affittielocazione

Sulle locazioni con canone “a scalare”. Ancora, sul tema, una decisione del Tribunale di Genova.

Il Tribunale di Genova (Sez. III, Sentenza del 9 luglio 2014, n. 2505, G.U. Gabriel), ha statuito, nell’ipotesi di un contratto di locazione con canone c.d. “a scalare”.

Ritenendo che la clausola contrattuale che era stata stipulata nell’ambito di un contratto, disciplinato dall’art. 2, comma 1, della Legge 431/98, sui contratti di locazione di immobili urbani ad uso abitativo, e che prevedeva un canone locatizio crescente di anno in anno, per i primi cinque anni, non fosse affetta da nullità, in quanto il Giudice ha enunciato il principio che nei contratti a canone libero, veniva rimessa all’autonomia delle parti la possibilità di “pattuire sul canone in ognuna delle sue componenti”, essendo solo precluso l’aumento del corrispettivo nel corso del rapporto di locazione ; nella specie è stata ritenuta valida la clausola in cui veniva stabilito ab origine nel contratto locatizio, l’aumento di anno in anno del canone di locazione.

Avv. Roberto Negro
Centro Studi APPC

Condividilo!
You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.