La canna fumaria va eliminata se lede l’estetica

canna-fumaria

La sentenza della Cassazione n. 18350 del 31/07/2013 ha stabilito che un condomino non può mantenere una canna fumaria sulla facciata dell’edificio se questa si rifletta in maniera negativa sull’insieme architettonico del caseggiato.

La fattispecie si inserisce nel filone sui rapporti tra art. 1102 c.c. e le innovazioni vietate; il fattore determinante, nella fattispecie, è la tipologia di caseggiato,  di tipo signorile in un quartiere residenziale.

In linea di principio il condomino può utilizzare a suo vantaggio la facciata, anche per un utilizzo atipico, purché non ne leda il decoro, che è considerato un bene comune a tutti gli effetti, soprattutto patrimoniali.

Avv. Paolo Gatto

Responsabile centro studi A.P.P.C.

Condividilo!
You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.